CENTRO DI RIABILITAZIONE PSICO-FISICA
PER IL MALATO ONCOLOGICO E, PRINCIPALMENTE, PER LE DONNE OPERATE AL SENO

 

Volontà di Vivere (1989)

Come la vita rivendica la sua esistenza

"Non vogliamo con questo opuscolo parlare della malattia dal lato sanitario ma spiegare, attraverso delle testimonianze, come sono vissuti dalle donne i momenti più significativi di questo cammino verso la speranza di guarigione e l'importanza dell'aiuto dell'Associazione."

VOLONTA' DI VIVERE (1997)

Perché come in ogni attività arriva il momento di fare un resoconto di quanto è stato investito.

Perché è necessario fissare lungo il cammino delle pietre miliari che aiutino a verificare, analizzare, per poi poter progettare e creare nuove prospettive.

Perché il nostro percorso, pur segnato da tante pietre miliari fatte di conquiste, non prevede una dirittura d'arrivo.

Perché è necessario dire che le conquiste compiute in campo scientifico, etico e sociale sono state provocate dall'incisivo impegno delle associazioni di donne operate al seno.

Perché raccontando i nostri vissuti si è creata una nuova consapevolezza che vede nella diagnosi precoce del tumore l'unica arma per limitare danni e sofferenze.

Perché è importante dire che le donne, con il loro buon senso e la loro forza interiore, hanno guidato e indotto gli addetti ai lavori a vedere dietro ogni malattia "la persona malata" con i suoi bisogni e i suoi diritti.

Perché facendo il punto della situazione e dovendo scrivere i risultati si cerca di mitigare il risentimento per tutte quelle cose che l'indifferenza non ha permesso di realizzare a favore del malato di cancro (vedi strutture e servizi) e contro le quali ci si sente impotenti nonostante gli interventi e gli sforzi compiuti.

Perché è essenziale informare, essere presenti e partecipare affinché attraverso obiettivi comuni sia possibile mantenere quella rotta che porta all'UOMO.

CANCRO AL SENO - prima, durante, dopo - 1999

Cento domande, cento risposte

PRIMA: sapere, prevenire, individuare.

DURANTE: diagnosticare, intervenire, curare.

DOPO: riabilitare, verificare, normalizzare.

 

Un libro molto apprezzato dai grandi Istituti Oncologici Nazionali.

É stato definito una guida utile:

- al paziente per trovare il coraggio di porre delle domande al medico

- al medico per trovare la disponibilità ad accoglierle.

Dalla sofferenza alla rinascita (2004 - per il 25° anno di fondazione)

L'Associazione VOLONTA' DI VIVERE:

* un ponte DALLA SOFFERENZA ALLA RINASCITA ,

* un gruppo di mutuo aiuto per ammalati di cancro,

* una risorsa per l'integrazione dei percorsi terapeutici

Un libro che descrive l'avventura pionieristica e il cambiamento culturale che l'Associazione ha prodotto nei primi 25 anni del suo impegno.

UN INVITO AD AGIRE COME IL COLIBRì

"Un giorno scoppiò un grande incendio nel bosco. Tutti gli animali correvano per la paura di morire.   Uno di loro, un piccolo scimmiotto, salì su un albero per osservare, dall'alto, come bruciava il bosco. Ad un tratto vide come un colibrì, piccolino, piccolino, che volava con gran premura fino al lago più vicino, riempiva il suo piccolo becco con l'acqua, una o due gocce solamente e ritornava velocemente a versare il liquido sul gran fuoco che minacciava di distruggere tutto.

Lo scimmiotto guardava con quanta premura il colibrì faceva il suo lavoro, versando gocce d'acqua sul vorace incendio.

Ad un certo punto gridò al colibrì: "Eehh, colibrì! Non essere sciocco, tu credi di poter domare le fiamme con il tuo lavoro? Non ci riuscirai mai! Non vedi che è enorme per te? Non essere sciocco, desisti e mettiti in salvo!" Il colibrì fissò con lo sguardo gli occhi dello scimmiotto e gli disse: "E' vero, io sono piccolo e forse non riuscirò a spegnere il fuoco, però sto cercando di lottare contro l'incendio e nessuno mi potrà mai dire che sono rimasto seduto ad osservare il bosco in fiamme senza preoccuparmene."

Così dicendo, tornò al suo lavoro. Lo scimmiotto si sentì a disagio dopo aver udito le parole coraggiose del colibrì; scese dall'albero, corse al lago, riempì la sua bocca e le sue mani d'acqua e tornò di corsa a versarla sul fuoco. Altri animali del bosco, vedendo ciò che facevano il colibrì e lo scimmiotto, cominciarono a fare altrettanto e così, insieme, riuscirono a spegnere il fuoco, salvando le loro tane.

A volte ci sembra che stiamo spegnendo un incendio nel bosco. Non facciamoci scoraggiare, ma imitiamo il colibrì facendo fino in fondo il lavoro che ci compete. Altri faranno lo stesso e, goccia dopo goccia,potremo aiutare il mondo a vivere in salute.

NON RESTARE MAI COME SPETTATORE AD OSSERVARE IL BOSCO CHE BRUCIA!".

PROGETTO MARTINA L'informazione aiuta a vivere (6° ed. 2011)

Una piccola pubblicazione il cui contenuto riflette la grande volontà di Martina di aiutare i giovani a difendersi dall'ignoranza. Contiene  le schede informative delle lezioni contro il silenzio, che portiamo nelle scuole.

Le informazioni prendono in considerazione quattro aspetti fondamentali nella vita di ognuno:

- Diagnosi precoce e prevenzione dei tumori femminili.

- Lo stress: strategie e tecniche che ne consentono la riduzione.

- Educazione alimentare e sua importanza specifica nella prevenzione dei tumori.

- Attività fisica e la sua importanza nel prevenire e ridurre gli effetti di molte malattie.

Precedenti edizioni "L'informazione aiuta a Vivere" (anche in inglese e spagnolo)

LE PAROLE CHE CAMBIANO (2011)

Questo libro rappresenta un ricco contributo di testimonianze sull’esperienza oncologica, articolate come una sorta di “viaggio” che dà voce a chi ha conosciuto il cancro, sia come paziente che come familiare, fino al delicato ruolo del volontario. L’intento della pubblicazione, come recita il sottotitolo - Un viaggio attraverso l'esperienza oncologica: tra i vissuti soggettivi e la necessità di prendersene cura per una diversa cultura della Vita - è cercare di costruire una nuova cultura che eviti l’uguaglianza tra tumore e morte ma che testimoni  quanta vita possa intrecciarsi in questa esperienza di dolore.

COME FARFALLA (2013)

“Come farfalla” raccoglie gli scritti delle partecipanti al Laboratorio di Scrittura Creativa che - nel corso del 2012 - è stato condotto dalla Dr.ssa Chiara Vitalone e dalla nostra socia la Prof.ssa Marina Agostinacchio. E’ un volume piccolo ma estremamente “ricco” di emozioni, così come è stato il gruppo di “donne creative” che ha animato il Laboratorio nei due moduli, a maggio e ottobre.Il volume è disponibile in Associazione; per informazione contattare la Segreteria.

IL LINFEDEMA prevenzione e cura

L'Associazione, nata per farsi carico del disagio psicofisico causato dalla malattia cancro, ha istituito precisi servizi di riabilitazione, tra i quali il servizio per il trattamento del linfedema.

Pertanto, per la prevenzione e il trattamento di questa patologia, l'Associazione offre - in questo opuscolo - alcune informazioni su:

cos'è il linfedema?

perché alcune persone vanno incontro al linfedema ed altre no?

la prevenzione e il trattamento del linfedema e illustrazioni di esercizi consigliati per la riabilitazione del braccio dopo l'intervento.

Vademecum: con consigli pratici per la famiglia del malato oncologico

Perché l'Associazione, oltre che del malato, si prende cura dei familiari, poiché loro sono ugualmente bisognosi di attenzione e supporto.

 

"E' consuetudine rivolgere maggiore attenzione al paziente, allo scopo di indagare le sue reazioni psicologiche e il suo adattamento alla diagnosi di neoplasia, mentre poca attenzione è data alle reazioni dei suoi familiari.

In realtà non è solo il paziente a fare esperienza della malattia ma la famiglia nella sua interezza.

Il cancro pertanto, può essere considerato una "malattia familiare" alla quale ogni membro si deve adattare sviluppando nuove risorse, che possano permettere di integrare i vissuti di malattia all'interno delle proprie esperienze e della propria vita quotidiana."

Highlights nel carcinoma della mammella

Atti del Convegno che, oltre a fare il punto sullo Stato dell'Arte riguardo alle varie fasi di cura della malattia, della prevenzione primaria e secondaria alla diagnosi del tumore alla mammaella, alla riabilitazione psico-fisica, intendeva stimolare le varie Istituzioni competenti a richiamate ad intervenire, a prendere in considerazione i vari aspetti inerenti la patologia della mammella: l'informazione sui rischi e sui comportamenti da assumere, il peso della ricerca scientifica, la possibilità di rendere menoaggressivo il percorso di cura e le innovazioni necessarie.

Tutto può essere diversamente

Atto del seminario di psicologia, condotto dal Dr. Simon Goldstein e dalla Dr.ssa Anna Condorelli.

Sull'acquisizione di maggiore autonomia e libertà emotivo-percettiva, tema sul quale sono stati fatti 25 seminari intensivi:

sempre in luoghi immersi nella natura

lontano dalla propria residenza e dalla propria quotidianità, affinché ciascuno potesse trovare una maggior concentrazione.

Come attivare il guaritore che c'è in ciascuno di noi

Atto del Convegno che ha avuto come relatori il Dr. Mariano Bizzarri - biologo e direttore del Laboratorio di Oncologia Sperimentale dell'Università "La Sapienza" di Roma - e il Dr. Simon Goldstein - sociologo e fondatore del Centro Ricerca Linguaggio e Comportamento di Vicenza.

Dal prendersi cura di sè all'aver cura degli altri (2002)

Atto del corso di formazione, informazione e aggiornamento per volontari in ambito oncologico.

La tutela dei diritti del malato oncologico (2008)

In Associazione è disponibile un Opuscolo che riguarda la tutela dei diritti del malato oncologico e contiene:

- Riconoscimento invalidità

- Diritto al lavoro

- Normativa sulla legge 104

*Poichè nel corso degli anni ci sono state varie modifiche alla normativa, vi raccomandiamo di consultare il link apposito che contiene notizie più aggiornate.

Scarica l'opuscolo.

Rimandiamo inoltre, per ulteriori informazioni ed aggiornamenti, al libretto sui diritti del malato dell'AIMAC.

Inps - invalidità civile

 

 

 

Carta dei Servizi (2008)

Il Notiziario

Pubblicazione quadrimestrale che viene spedita a circa tremila iscritti.

Contiene:.

- aggiornamenti sulle attività dell'Associazione

-  testimonianze di vita

- il calendario delle iniziative mirate all'educazione alla salute.